domenica 11 marzo 2012

Una notte da leoni: trama e recensione

Todd Phillips firma la regia di questa commedia brillante americana del 2009: "Una notte da leoni" (titolo originale, "Hangover"). 

La pellicola distribuita in Italia dalla Warner Bros, ha una durata di 100 minuti esatti e annovera tra le fila del cast Bradley Cooper, Ed Helms, Zach Galifianakis, Heather Graham, Justin Bartha.

Trama e commento
Addio al celibato a Las Vegas
Ecco come è possibile riassumere in due parole la vicenda narrata mettendo in mezzo tutta una serie di irresistibili quando non demenziali gag, imprevisti, avventure improbabili e una buona dose di follia.

Alla guida di un'auto d'epoca, infatti, un quartetto formato dallo scialbo futuro sposo, da un insegnante frustrato accasato e con prole, da un amico storico precisino e succube della fidanzata e un futuro cognato a cui evidentemente manca qualche venerdì, si mette in viaggio in direzione della città del gioco e dell'eccesso.

Sistemazione in suite, albergo di extralusso, alcol ma anche stupefacenti. I quattro infatti vengono inconsapevolmente drogati e la mattina seguente al risveglio si ritrovano una tigre nel bagno, una gallina che passeggia indisturbata per la camera, un bambino abbandonato nel ripostiglio, un incisivo in meno, un materasso lanciato dalla finestra e una completa amnesia circa gli accadimenti della notte appena trascorsa. La cosa di per sè non sarebbe grave se solo non fosse che all'appello manchi lo sposo!

I tre amici dunque si avventurano in cerca di indizi che possano aiutarli a ricostruire la notte di bagordi e ritrovare così il ragazzo scomparso che nell'arco di poche ore dovrebbe trovarsi di fronte all'altare. Le informazioni recuperate però, nel più rocambolesco dei modi, svelano particolari incredibili sulla notte precedente.

Garantito l'happy ending che vede l'ordine ristabilito e la follia rientrare nei binari di una borghese compostezza.

Nel complesso un film godibile - grazie anche all'ottima prova degli attori - accattivante, divertente, che riesce a strappare un sorriso laddove non proprio una fragorosa risata. 
Niente di meglio per una serata spensierata.



Voto: 6
Consigliato: sì


(Foto di Michelle Rocks - Flickr)

Nessun commento:

Posta un commento